SOUNDTRACK Assassin’s Creed: Odyssey (2018)

di Ringo Starz


L’undicesimo capitolo di Assassin’s Creed, una delle saghe più affascinanti e di successo della storia dei videogame, è ormai sugli scaffali e in download digitale da più di un mese. Il lavoro straordinario di Ubisoft, che nel 2016 si era presa un anno sabbatico per rimescolare le carte della serie, ha dato vita all’ennesimo capolavoro videoludico con un’ambientazione di altissimo spessore. Le vicende di Odyssey, infatti, si articolano nell’antica Grecia, quattrocento anni prima degli eventi dell’ultimo Origins, che ci aveva catapultato fra le sabbie dell’Egitto di Cleopatra.

Nei panni selezionabili di Alexios o della sorella Kassandra è possibile avventurarsi in un open-world immenso che comprende tutte le isole greche del Mediterraneo ricostruite alla perfezione e con una cura maniacale per i dettagli paesaggistici. Lungo le smisurate ore di gioco, fra ulivi, macchia mediterranea, spiagge incantate e acque cristalline, la trama ci accompagna nel periodo di massima crisi fra le due superpotenze dell’epoca: Atene e Sparta.

La colonna sonora del gioco, come sempre accade quando Ubisoft mette in cantiere un nuovo capitolo della saga, è frutto di un lavoro di studio sui suoni che mette in luce le atmosfere dell’epoca e soprattutto il mondo di gioco affascinante, ma al contempo  cruento e ricco di tensione. Con più di due ore di orchestrazioni e un totale di 56 brani uno più suggestivo dell’altro, il duo The Flight (al secolo Joe Henson e Alexis Smith), in collaborazione con il compositore Mike Georgiades, hanno dato vita ad una soundtrack che è uno dei punti di forza dell’intera produzione.

theflightoldhouse.jpg
Joe Henson e Alexis Smith, aka The Flight

I The Flight non sono nuovi a questo genere di lavorazioni. La loro prima colonna sonora videoludica risale a Little Big Planet 3, uscito nel 2014. Nello stesso anno firmano le musiche di Alien: Isolation e del multiplayer di Assassin’s Creed: Black flag, seguiti nel 2017 dall’acclamato Horizon: Zero DawnFra le altre lavorazioni spicca il loro intervento nel documentario della BBC nominato ai BAFTA dal titolo Drugsland.

Ed è proprio il capitolo Black Flag il più forte punto di contatto fra i The Flight e Mike Georgiades, nel quale il compositore londinese aveva composto il premiato brano La Havana. Senza dimenticare che insieme i tre hanno firmato anche il titolo per Play Station That’s youun piccolo antipasto di quella che sarebbe stata la loro collaborazione in questo Odyssey. Con un cognome che la dice lunga sulle sue origini, Goergiades è un esperto mondiale di strumenti a corde e nelle sue opere ama combinare con maestria suoni elettronici e suoni acustici. Qui il suo sito internet.


Segui gli aggiornamenti, le nuove uscite, le playlist
sul nostro canale TELEGRAM
@riverofsoundROSTelegram

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: