SOUNDTRACK – Le canzoni di American Horror Story – Stagione 8

di Valeria A.


[NO SPOILER]

È andata in onda Mercoledì 7 Novembre la prima puntata doppiata in italiano della serie American Horror Story arrivata alla ottava stagione intitolata Apocalisse.

E se Italia inizia, in America va in onda l’ultimo episodio e io, da mega fan in attesa del finale di stagione e da buona divoratrice di serie TV, cercherò di non fare spoiler! Curiosa la data di fine messa in onda italiana che coinciderà con il 26 Dicembre, giorno successivo alla nascita di Cristo (il perché lo capirete con lo sviluppo della trama).

Per parlare di questa stagione partiamo dalla colonna sonora del teaser in onda da Agosto, che potrebbe richiamare le clip promozionali di Freak Show (il titolo della quarta stagione) accompagnate da Carousel di Melanie Martinez. Si parla di Apocalisse e anti-Cristo, quindi chi meglio dei The Rigs con la loro Devil’s Playground che cantano:

Come, if you’re curious to see (Vieni, se sei curioso di vedere)
Pull the tricks out of my sleeve
(Tira fuori i trucchetti dalla mia manica)
All you find is yours to keep
(Tutto ciò che troverai potrai tenerlo)
Brave, are you brave enough to meet
(Sarai abbastanza coraggioso da incontrare)
The desires that you seek
(I desideri che cercavi)
Hold my hand, I’ll set you free
(Stringimi la mano, ti libererò)
Welcome to the devil’s playground
(Benvenuto nel parco giochi del diavolo)
You can tread where demons play
(Potrai camminare dove giocano i demoni)
It’s your Candyland where dreamers dance
(È la tua Candyland dove i sognatori danzano)
And I promise that it’s safe
(e ti garantisco che è sicura)
Welcome to the devil’s playground
(Benvenuto nel parco giochi del diavolo)
You can look and you can touch
(puoi guardare e toccare)
It’s a real fine day at the black parade
(è davvero una bella giornata alla sfilata nera)
And I swear it won’t cost much
(e giuro che non ti costerà molto)

La serie sarà un crossover tra i blocchi narrativi della stagione 1, dal titolo Murder House, e quelli di Coven, la terza stagione. L’incrocio è anticipato (e messo in risalto) dalla scelta musicale, che già nel primo episodio ripropone l’evergreen Tonight you belong to me dei Patience e Prudence, tanto caro a Ryan Murphy. Era presente infatti non solo nel pilot di Murder House, quando i gemelli Troy e Byron cominciano a distruggere la casa con mazze da baseball, ma anche nel finale di stagione dal titolo Afterbirth, quando i nuovi padroni di casa scappano urlando. Non è una sorpresa, quindi, che ritorni, sotto forma di liet motiv, anche in questo inizio di stagione intitolato The End.

Intoccabile e invariato il tema musicale della sigla, composto dal progettista del suono Cesar Davila-Irizarry e dal musicista Charlie Clouser. Cambiano ovviamente le immagini che accompagnano l’opening, aggiornate ai temi e alle ambientazioni che caratterizzano i nuovi episodi, nonostante al buon intenditore non sfuggiranno i richiami alla sigla di Murder House.

Altre canzoni tratte del primo episodio:
The morning after di Maureen McGovern


Calling Occupants Of Interplanetary Craft
dei Carpenters

 


Segui gli aggiornamenti, le nuove uscite, le playlist
sul nostro canale TELEGRAM
@riverofsound

ROSTelegram

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: