Recensione: THEGIORNALISTI – Love

5131Wp5ZzwL._SL1200_.jpg

Paradiso e Soci affrontano la sfida del quinto album (?!?) con la consapevolezza di essere commercialmente appetibili e sulla bocca di tutti (anche di hater e puristi dell’indie). Love è un viaggio nella mente del frontman tra fantasie tutt’altro che recondite. Un uomo dai piaceri semplici che sogna la semplicità delle piccole cose, come la famosa casa al mare di cui ci parla “da mò”. Una ricerca del porto sicuro fra insicurezze per fortuna mai troppo esplicitate. Il disco, infatti, ha dalla sua il pregio di non andare mai per massimi sistemi. E in questo caso è un bene. Permeato dall’ingenuità tipica del songwriting che affonda le radici nell’indie, il barbuto Tom cammina funambolicamente sul sottile confine tra banalità e quel naïf che piace. Proprio quando sembra di ascoltare l’album più disarmante degli ultimi vent’anni, infatti, arriva il colpo di coda che ti spiazza. La frase o il pezzo, l’effetto o la scelta di arrangiamento giusta al posto giusto. L’esempio più lampante è il pezzo di chiusura Dr. House, il cui finale potrebbe anche arrivare a strapparvi una lacrimuccia. I suoni si alternano fra fortissime influenze anni ’90, qualche rara spruzzata di Eurodance, gli echi lontani di Venditti e Vasco e il sound pop più moderno orchestrato con attenzione dal produttore Dario Faini. Il risultato è un disco da cantare in macchina a finestrini abbassati, sfoggiando per una sera la sana mediocrità del pop. Alla fine sapete che vi diciamo? Che tutto sommato, pur non avendo la pretesa di cambiarci la vita, Love si fa volere bene. Perché è genuino e meno paraculo di quanto possa sembrare. Hater e puristi fatevene una ragione e, per questa volta, virate verso altri lidi.

PEZZO MIGLIORE: L’ultimo giorno della terra
DA ASCOLTARE: Zero stare sereno, Love, Questa nostra stupida canzone d’amore, Dr. House

7/10

Annunci

Un commento su “Recensione: THEGIORNALISTI – Love

  1. Pingback: IL MEGLIO DI SETTEMBRE 2018 – Summer Compilation

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: