CESARE CREMONINI – Kashmir Kashmir

cesare-cremonini-possibili-scenari.jpg

Cesare Cremonini è storicamente l’artista più presente in 18 anni di Summer
Compilation. Nel 2000 con Qualcosa di grande, poi nel 2003 è stata la volta di Latin Lover; nel 2005 la stupenda Marmellata #25 e il bis di Ancora un po’ l’anno successivo. Ultima apparizione nella Summer Compilation 2012 con Il comico (sai che risate).

L’uscita invernale di Possibili scenari, il suo album più intenso e maturo finora, lo ha costretto a tenere al caldo la scatenata Kashmir Kashmir nella quale Cesare ha inserito tutti gli elementi più cool contenuti nel suo immenso vocabolario musicale. Un po’ blues, un po’ funky, un po’ disco music e il risultato è un tormentone assicurato. Che Cremonini fosse una garanzia lo si sapeva da tempo. Quest’anno, però, è riuscito a spingersi oltre su qualsiasi versante: con Poetica ha esaltato le sue doti di compositore; in Nessuno vuole essere Robin si è consacrato definitivamente come paroliere e qui, con Kashmir Kashmir, è tornato ad essere anche il creatore di tormentoni estivi come ai tempi dei Lùnapop.

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: